Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Download flash player

    PianetaGiovani.TV - Web TV - Ciclismo Giovanile
     
    2011-09-29 - LOMBARDIA - Velodromo di MONTICHIARI (BS)
    CAMPIONATI ITALIANI SU PISTA SECONDA GIORNATA



PISTA

Visualizzazioni: 692
    2011-09-29 - LOMBARDIA - Velodromo di MONTICHIARI (BS)
    CAMPIONATI ITALIANI SU PISTA SECONDA GIORNATA



    SECONDA GIORNATA: TERZO TITOLO IN DUE GIORNI PER RICCARDO DONATO



    Si è conclusa anche la seconda giornata di gare dei Campionati Italiani Assoluti su Pista al Velodromo Fassa Bortolo di Montichiari con l’assegnazione di 8 Titoli Italiani.

    I Campioni Italiani della seconda giornata sono Maria Giulia Confalonieri, Ilaria Sanguineti e Chiara Vannucci (Inseguimento a Squadre jr), Simona Frapporti, Gloria Presti e Silvia Valsecchi (Inseguimento a Squadre élite), Davide Martinelli (Inseguimento Individuale jr), Elia Viviani (Inseguimento Individuale open), Stella Tomassini (500metri jr), Elisa Frisoni (500metri élite), Riccardo Donato e Matteo Alban (Americana jr) e Davide Cimolai (Scratch).

    La giornata è iniziata alle 9 e 30 del mattino con le qualificazioni degli Inseguimenti Individuali maschili, degli Inseguimenti a Squadre femminili, della Velocità e dello Scratch maschile. La veloce pista di Montichiari ha permesso di far segnare dei tempi notevoli in particolare nella Velocità Individuale Maschile Open dove Luca Ceci del Ceci DreamBike ha fatto segnare il tempo di 10”273 una delle migliori prestazioni italiane da sempre. Ottimi anche i tempi di Elia Viviani e Davide Martinelli nell’Inseguimento Individuale.

    Il programma pomeridiano si è aperto con le finali degli Inseguimenti a Squadre juniores ed élite. Nella prima categoria la vittoria è andata alla Lombardia A formata da Maria Giulia Confalonieri (già secondo oro per lei), Ilaria Sanguineti e Chiara Vannucci che hanno percorso i 3 km in 3’35”257 battendo il Friuli Venezia Giulia di Beatrice Bartelloni, al terzo posto la Lombardia B. Chiara Vannucci ci racconta la sua soddisfazione: “Puntavamo tanto a questa maglia tricolore, nel terzetto eravamo in due con la maglia di Campionessa Europea quindi questa vittoria è una splendida conferma del buon lavoro fatto quest'anno. Poi con una terza come Ilaria Sanguineti che è andata fortissimo è stato tutto più semplice: con lei non avevamo mai provato, la prima partenza l'abbiamo fatta stamattina nelle qualificazioni ma si è comportata benissimo. E la mia settimana non è ancora finita, ho un vero e proprio tour de force”.

    Tra le Élite la Maglia Tricolore è andata al terzetto della Top Girls Fassa Bortolo formato da Simona Frapporti, Gloria Presti (che festeggia degnamente il compleanno) e Silvia Valsecchi che hanno sconfitto in finale le Fiamme Azzurre della ex Campionessa del Mondo Tatiana Guderzo: le ragazze in maglia arancio-blu hanno concluso i 3 km con il tempo di 3’30”492 Nuovo Record Italiano. Al terzo posto si è piazzato un team misto formato da Giada Borgato, Alessandra D’Ettorre e Giulia Donato. Queste le parole proprio della festeggiata di oggi: “Questo è un modo stupendo per festeggiare il compleanno, ci voleva proprio! Fino ad adesso tutta la stagione non era andata proprio come volevo ma per fortuna proprio all'ultima settimana dell'anno è arrivata la condizione giusta e una bella vittoria. Questo è un titolo che abbiamo voluto con tutte le nostre forze: ci siamo preparate per un mese, girando due settimane in pista; dopo due anni in cui eravamo sempre arrivate secondo è il caso di dire finalmente!”.

    È Davide Martinelli (G.C.Feralpi A.S.D.) a trionfare nell’Inseguimento Individuale maschile, il neo Campione Italiano ha battuto con il tempo di 3’26”923 il veneto Giovanni Longo, mentre al terzo posto si è piazzato Francesco Castegnaro. Il bresciano, che in finale ha migliorato il tempo delle qualificazioni, ci racconta come è andata la sua gara: “L'Inseguimento è la specialità più simile alla cronometro su strada e oggi mi sono stati utili anche i lavori fatti per preparare il Mondiale a crono. Sapevo di poter fare bene ma ero anche molto motivato visto che era quasi una rivincita della prova a squadre di ieri: lì sapevamo di essere
    inferiori ma con il cuore certi tempi non si fanno, oggi sapevo di avere ottime chance, sono partito subito molto forte, molto più di stamattina nelle qualificazioni; nelle gare a cronometro non si può mai sapere, anche perché sapevo che Longo si era un po' risparmiato. È andata bene e sonodavvero contento: bello chiudere così la stagione”.

    Subito dopo gli juniores è stata la volta degli Open con la vittoria del mai domo Elia Viviani (Liquigas-Cannondale) che ha battuto il friulano Alessandro De Marchi della Androni con il tempo di 4’25”726 migliorando anche lui il suo tempo di qualificazione; il Bronzo è stato invece vinto da Gianluca Leonardi. Per Elia Viviani si tratta della seconda medaglia d’oro di questa edizione (oltre all’Argento nell’Inseguimento a Squadre): “Un altro titolo, sono molto soddisfatto perché è quello in cui speravo di più: è una specialità in cui devo migliorarmi molto per l'Omnium e qui a Montichiari sono stato circa 7" sotto ai miei tempi normali delle ultime competizioni importanti. Il lavoro sta dando i suoi frutti ma posso migliorare ancora: però per me questo 4'25" è già tanta roba”.

    Seconda medaglia d’oro anche per Stella Tomassini che con il tempo di 38”103 è andata a vincere i 500metri per le juniores battendo Beatrice Bartelloni e Chiara Vannucci, per lei è il secondo titolo consecutivo in questa specialità: “Non era facile confermarsi dopo il titolo conquistato l'anno scorso ma
    sono strafelice. Quelle che temevo di più erano la Bea [Bartelloni, ndr] e la Chiara [Vannucci, ndr] che sono andate fortissimo tutto l'anno e anche qui: la Bea l'ho battuta di un soffio, un decimo appena forse. La dedica è per il mio ragazzo che mi è stato molto vicino in periodo che, ciclisticamente parlando, non è stato troppo buono per me: devo dirgli che gli voglio davvero tanto bene”.

    Nella stessa prova tra le donne élite ennesimo Titolo Italiano per Elisa Frisoni (G.S. Fiamme Azzurre): l’atleta veronese si è imposta nei 500 metri con il tempo di 35”863 davanti a Giulia Donato e a Manuela Grillo. Anche per Elisa Frisoni si tratta della seconda Maglia Tricolore di questa edizione dei Campionati Italiani: “Una vittoria è sempre una vittoria e anche se il tempo è un po' alto per i miei standard io sono molto soddisfatta: ho dato tutto, ho fatto del mio meglio quindi va bene così; è un successo che voglio dedicare alla mia famiglia. Domani avrò ancora le qualificazioni della Velocità, sabato spero la finale e domenica ci sarà il keirin: voglio fare bene anche in queste altre due gare”.

    Terza Maglia Tricolore conquistata da Riccardo Donato in coppia con Matteo Alban (per lui secondo Titolo Italiano) nella bella prova dell’Americana Juniores da 120 giri corsa ad un media superiore ai 50 km/h: i veneti hanno vinto con 21 punti davanti alla coppia della Lombardia 1 e del Veneto 1 rispettivamente con 14 e 11 punti. Queste le parole di Donato al termine della gara più lunga della categoria juniores: “Sono contentissimo, tre maglie in due giorni è davvero fantastico. Sono arrivato a questo appuntamento in ottime condizioni: avevamo preparato un po' il Mondiale su strada, anche se poi no l'ho fatto, ma mi è servito per arrivare qui al top; è una grande soddisfazione. Io e Matteo [Alban, ndr] ci tenevamo molto a questa gara, abbiamo molte caratteristiche in comune e siamo ottimi amici anche fuori dal ciclismo: è stata una vera vittoria di coppia”.

    L’ultima gara della serata è stata quella dello Scratch per la categoria Open con la vittoria del Campione Europeo di specialità Davide Cimolai (Liquigas) davanti al compagno di squadra Elia Viviani, che conquista la sua quarta medaglia agli Italiani, e al friulano Alex Buttazzoni (G.S. Fiamme Azzurre). La felicità del friulano Cimolai è tutta in queste parole: “Questi Campionati Italiani non erano iniziati proprio nel migliore dei modi, quell'oro perso per un niente nel quartetto era stato un brutto colpo. Per fortuna già ieri ci eravamo rifatti con Elia e oggi è arrivata la gioia anche per me: avevo già vinto lo Scratch nel 2009 ma con questa maglia di Campione Europeo addosso l'effetto è completamente diverso, un modo splendido per onorare questa maglia. Con Elia ci siamo parlati un po' anche in gara: per quanto possibile io l'ho aiutato ieri e lui ha
    ricambiato oggi il favore; è bello anche perché oltre a essere colleghi e compagni di squadra siamo anche buoni amici. Domani sempre con Elia punteremo all'Americana, vogliamo vincere anche per rifarci un po' del titolo europeo che ci è sfuggito”.

    Nella giornata di domani si disputeranno 4 finali e tutte maschili: l’Americana, la Velocità juniores e open e la Corsa a Punti juniores. Per le donne inizieranno invece le prove dell’Omnium e della Velocità.



    A questi link potrete trovare i live di oggi con le classifiche scaricabili:

    Sessione Mattutina: http://www.velodromofassabortolo.com/2011/09/live-2a-giornata-1a-sessione.html

    Sessione Pomeridiana: http://www.velodromofassabortolo.com/2011/09/live-2a-giornata-2a-sessione.html